LA GUARIGIONE DEL CIECO NATO


.

Fr. Mimmo

Gesù sta passando in mezzo a noi, per darci la medesima guarigione del cieco nato

.

Giovanni 9:1-7.

.

Gesù guarisce un uomo cieco fin dalla nascita

.
1 Passando vide un uomo, che era cieco fin dalla nascita.

2 I suoi discepoli lo interrogarono, dicendo: «Maestro, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché sia nato cieco?»

3 Gesù rispose: «Né lui ha peccato, né i suoi genitori; ma è così, affinché le opere di Dio siano manifestate in lui.

4 Bisogna che io compia le opere di colui che mi ha mandato mentre è giorno; la notte viene in cui nessuno può operare.

5 Mentre sono nel mondo, io sono la luce del mondo».
6 Detto questo, sputò in terra, fece del fango con la saliva e ne spalmò gli occhi del cieco,

7 e gli disse: «Va’, làvati nella vasca di Siloe» (che significa: mandato). Egli dunque andò, si lavò, e tornò che ci vedeva.

.

Un appuntamento divino

.

Amici, ci sono delle cose che accadono nella vita, e che  la nostra piccola mente  umana non riesce ad afferrare. Sono delle cose misteriose, che solo Dio può conoscere,  come il caso di di questo cieco nato.  Non sappiamo il perche’ Gesu’ passava proprio per quella via, perche’ la Bibbia è limitata nel racconto di questo episodio, ma  io credo con tutto il mio cuore, che era nel piano di Dio che Gesu’ doveva incontrare quell’uomo cieco, era un appuntamento divino.  Gesu’ doveva dimostrare al mondo chi era.  Quando i discepli gli domandarono: “Chi peccò lui o i suoi genitori? Perche’ quest’uomo sia nato cieco? Gesu’ rispose che non peccò nessuno, ma e’ nato cieco, perche’ le opere di Dio fossero manifestate in lui”. Notiamo l’operato di questo grande miracolo, come Dio opera come egli vuole, sembra una stranezza la maniera come Gesu’ opero’, questo puo’ succedere anche ai tempi nostri, perche’ Gesu’ era ieri, e’ oggi, ed e’ in eterno.  Notiamo Gesu’ passava, senz’altro il divin Maestro, sapeva di dover incontrare quell’uomo, gloria a Gesu’.

.

Gesù Luce del Mondo

.

Gesu’ era in continua comunione col Padre.  Notiamo alla domanda dei discepoli, cosa risponde Gesu’ : “Conviene che io operi l’opere di Colui chi mi ha mandato, mentre e’ giorno; la notte viene in cui nessuno puo’ operare. Mentre io son nel mondo, io son la Luce del mondo”. In unaltra occasione Gesu’ disse: “Io sono con voi fino alla fine del mondo”. Percio’, Gesu’ continua a fare il suo lavoro  nel mondo, che il Padre gli affido’, tramite i suoi servi.  Amici, Gesu’ venne per andare in cerca dell’uomo, e lo trovo’, e lo possiamo notare in questo episodio miracoloso, gloria a Dio.  In questo episodio, nessuno gli chiese la guarigione, ma Gesu’ lo ando’ in cerca, lo trovò e mostrò la sua potente mano. Gesu’ venne a portare quella Luce risplendente venuta del cielo, infatti, Gesu’ dice: “Io son la Luce del mondo”. Amici,  questa meravigliosa Luce porto’ salvezza e guarigione, gloria a Gesu’.

.

la grazia e la guarigione sono un dono di Dio

.

Miei cari nel Signore, la grazia e la guarigione sono un dono di Dio non meritato, perche’ l’amore di Dio e’ grande e  senza diminuzione.  Amici, noi stiamo a servire quel Gesu’ che aprì gli occhi al cieco, percio’ amici cari, andiano in cerca di quella fonte d’amore che si chiama Gesu’.  Vediamo che Gesu’  rivelo’ chi lui e’,  sputo’ in terra, fece del loto con lo sputo, e ne impiastro’ gli occhi del cieco. E gli disse: “Vai e lavati nella piscina di Siloe,   che significa : Mandato; egli adunque vi ando’,  si lavo’ e ritorno’ vedendo”. Gloria a Gesù.  Qui notiamo che Gesu’ va in cerca dell’uomo , come ando’ in cerca del cieco, va in cerca di te, e di me, prendendoci per la mano. Quell’uomo era nato cieco, non conosceva la luce del sole, ed ecco che arriva il dispensatore della Luce, Cristo Gesu’, gloria a Gesu’.

.

La Profezia di Isaia

.

Il profeta Isaia, profeto’ settecento anni prima della venuta del Messia,  della sua opera sulla terra, e che avrebbe portando salvezza e guarigione, e caricandosi su di lui tutti i nostri problemi, e le nostre malattie, e infermita’.  A dare la vista al cieco, fare parlare il muto, fare sentire il sordo, liberandoci dalla zampa di satana.  Amici, Gesu’ opera come egli vuole, perche’ lui e’ il vincitore.  Gesu’ in questa opera miracolosa ci mise del suo, la sua saliva, ed e’ stata una medicina venuta dal cielo.  Ci fu piu di un caso in cui Gesu’ uso’ la saliva. Leggiamo in Marco  7: 33-34 : “Ed egli trattolo da parte d’infra la moltitudine gli mise le dita negli orecchi; ed avendo sputato, gli tocco la lingua; poi, levati gli occhi al cielo, sospiro’ e gli disse: Efata, che vuol dire apriti. E subito le orecchie di colui furono aperte, e gli si sciolse lo scilinguagnolo, e parlava”, gloria al nome meraviglioso di Gesu’.

.

Gesù ti vuole dare i desideri del tuo cuore

.

Amici, anche noi, prima di conoscere Gesu’, eravamo ciechi, eravamo sotto una luce ingannatrice, ma gloria a Dio, Gesu’ venne, portando quella luce risplendente, facendoci vedere le cose relative al regno di Dio.  Amico, amica, che guardi questo programma, sappi che Gesu’ in questo momento sta toccando la tua vita, perche’ Gesu’ ti vuole dare i desideri del tuo cuore, ti vuole guarire. Sta a te, amico, amica, un cuore desideroso trova Gesu’; Gesu’ lascio’ la sua gloria, per venire in cerca dell’uomo,  perche’  l’uomo è  speciale agli occhi di Dio. Gesu’ andava per ogni contrada e villaggio, per incontrare l’uomo, e dargli  il messaggio della salvezza. Amico,  l’uomo che fa il volere di Dio, servendolo con integrita’, è premiato da Dio, dandogli autorita’.  Luca 10: 19 dice: “Ecco, io vi do potesta’ di calcare serpenti, e scorpioni; vi do anche potere sopra ogni potenza del nemico; e nulla vi offenderà”, gloria al nome di Gesu’.

.

Gesù  si vuole rivelare proprio a te

.

Luca 10: 22, dice: “Ogni cosa mi e’ stata data in mano dal Padre mio; e niuno conosce chi e’ il Figliolo, se non il Padre; ne chi e’ il Padre, se non il Figliolo; e colui a cui il Figliolo avra’ voluto rivelarlo”. Amici cari, Gesu’ si vuole rivelare di più ad ognuno di noi,  percio’, amico caro, riconosci tu chi e’ Gesu’? Quel cieco non conosceva chi Gesu’ fosse, e Gesu’ lo trovo’ e gli domando’: “Credi tu nel Figliolo di Dio? Colui rispose, e disse: E chi e’ egli, Signore accioche’ io creda in lui? E Gesu’ gli disse: Tu l’hai veduto, e quel che parla teco e’ desso. Allora egli disse: Io credo Signore, e l’adorò”. Il cieco non vedeva chi gli rese la vista, ma  Gesu’ lo trovo’e si rivelò a lui, e quando il cieco senti che lui e’ colui che gli rese la vista, l’adorò. Percio’ Gesu’ ti sta parlando proprio adesso, proprio a te, gloria a Gesu’.

.

L’uomo tiene in poca considerazione Dio

.

Miei cari nel Signore, l’amore di Dio non si puo’ descrivere. I tempi non sono cambiati, lo stesso Gesu’ che parlo’ al cieco, sta parlando a te, il cieco quando vide chi Gesu’ fosse, si prostrò per adorarlo, riconoscendo il bene ricevuto da Gesu’.  Amici, Gesu’ diede la sua giovane vita per dare a noi la vita. Gesu’ prese il nostro posto, il giusto prese il posto dell’ingiusto. Il cieco riconobbe quello che Gesu’ fece per lui, ma ai tempi nostri c’è poca riconoscenza di un bene ricevuto. Tante volte sento persone che dicono, “l’avete visto voi questo Gesu”? E mi fa male al cuore sentire tutte queste cose, dobbiamo sapere che Gesu’ lascio la sua gloria, per venire in cerca di te, e di me, eppure l’uomo fa poco conto di questo grande Dio.  Gesu’ disse: “Chi mi riconosce davati a gli uomini io lo riconoscerò davati al Padre mio che è  nei cieli”, gloria al nome del Signore Gesu’.

.

Preghiamo

.

Amici, Gesu’ per conquistare te, e me, offerse la sua vita.  Gesu’ vinse, ronpendo le catene della morte, perche’ la morte non poteva trattenere il Re dela vita, e cosi satana e’ stato sconfitto, ed e’ stato messo sotto ai suoi piedi, liberandoci dalla schiavitu’ del peccato, la quale  con le sue bugie ci teneva oppressi.  Gesu’ ci rese la vista, per vedere chi Gesu’ è, il Figlio di Dio, il Re della gloria.  Amici, io non so il vostro problema, forse sara’ una malattia o una infermita’.  Gesu’ ti vuole guarire proprio in questo momento, esercita la tua fede. Forse hai dei problemi familiari, Gesu’ li vuole risolvere.  Gesu’ alla croce ci perdono’, ci amo’, e ci guari’.

.

Se vuoi dici con me questa preghiera: “Signore Gesu’, ti ringrazio come tu mi parli ogni giorno, dicendomi chi tu sei, rivelati anche a me come ti rivelasti a quel cieco. Signore Gesu’, io credo che tu sei venuto nel mondo, per dare vita e sollievo  a chi si trova nel bisogno, e credo che tu hai dato la tua giovane vita, per dare a me la vita. In questo momento ti chiedo perdono di ogni iniquita’ e peccato, lavami col tuo Sangue Benedetto, vieni nel mio cuore, e stai con me tutti i giorni che mi dai”.

.

Pace fr. Mimmo. Questo e’ il mio indirizzo, se posso essere utile, o pregare per te, fammelo sapere.

.

s-donato@hotmail.com

.